Cosa facciamo

Siamo

un collettivo internazionale, informale e aperto, che si propone di creare connessioni tra esperienze attiviste marginalizzate nell’ambito dell’educazione e del lavoro comunitario. Operiamo in contrapposizione alle tradizionali dinamiche di produzione del sapere e delle ‘buone pratiche’. Co-produciamo materiali educativi multilingue sotto forma di video, articoli, cartografie e altri formati creativi e collaborativi, promuovendo spazi online e offline d’ispirazione e apprendimento mutuo tra attivist* di diverse zone del mondo. Inoltre, cerchiamo punti di connessione/rottura con le esperienze attiviste nei contesti di produzione istituzionalizzata del  sapere.

Il nostro approccio

I nostri laboratori e le altre attività offrono spazio in maniera orizzontale all’approfondimento, allo scambio di esperienze e alla riflessione collettiva. Crediamo in un sapere collettivo che si costruisce a partire dalle esperienze concrete di vita, ascolto e condivisione. Offriamo una formazione trasversale, scegliendo di collocarci fuori dalle linee istituzionali: il nostro obbiettivo è creare coscienza collettiva riguardo tematiche, metodologie ed approcci che riteniamo importanti per dare vita a un cambiamento nella logica attuale del lavoro comunitario. Utilizziamo una metodologia femminista che ci permetta di ridiscutere criticamente i concetti, ma anche di rendere visibili, denunciare e scardinare le dinamiche di potere dominanti in tutti gli ambiti della società. Le/I nostre/i collaboratrici/ori sono specializzati nel lavoro a fianco di gruppi oppressi e attraverso metodologie che permettano di creare conoscenze collettive e critiche. Crediamo nella creazione di un percorso aperto che continuamente si arricchisce di interrogativi, ci muoviamo costantemente verso orizzonti aperti, senza smettere di “camminare domandando”.

Per seguire le nostre novità , iscrivetevi qui: Contact